Qual'è l’unica domanda a cui vale l'investimento di dare una risposta?

La risposta c’è ed è semplicissima. Ciò che non capiamo abbastanza è che solo quando saremo immersi in quello stato potremmo portare a noi, non solo la nostra Pace, ma la prosperità su tutti i nostri livelli di esistenza vivendoci, centrati e a nostro agio in ogni situazione.

Per molti esseri le personali credenze del percorso e del senso umano sono state, o sono ancora, un misto tra fede impaurita, talvolta autoimposta, e desiderio di fuga verso qualcosa di indipendente, più Grande e immensamente più amorevole.

Più che per le teorie e le filosofie, che ormai mi paiono una perdita di tempo ma soprattutto di attenzione, sono per la messa in pratica per soluzionare i piccoli grandi problemi del quotidiano.

Perchè ogni nostro errore è sacrosanto?

Quello che ho capito del mio personale Viaggio è semplice e illuminante: ogni errore è stato una straordinaria opportunità di apertura, di comprensione e di perfezionamento. Non c'è stato inciampo (di valutazione, di cessione del mio potere alle decisioni di altri, di eccessive aspettative, di leggerezza, di pesantezza, di stoltezza) che non mi abbia portato profonda conoscenza di me. Per questo non tornerei indietro di una virgola, neanche dal dolore più profondo, perchè anche ogni mia reazione errata è stata anch'essa un'occasione di crescita, di evoluzione, di pazienza e di sapienza.


La vera questione non è se la vita esiste dopo la morte. La vera domanda è se sei vivo prima della morte.
Osho


“Io sono a mio agio, felice e soddisfatto di me, ora?”

Questa è l’unica domanda a cui vale l'investimento di dare una risposta.

Ma è anche importante domandarti:

Vuoi davvero stare bene o ti conviene, per qualche motivo che puoi sapere solo tu, stazionare ancora nel disagio e nella percezione di insufficienza, dolore e mancanza?

L'unico discorso che val sempre l'investimento di fare è sempre lo stesso, ovvero "stare bene qui e ora", che è sempre in un certo qual modo una scelta. Se le considerazioni a tal riguardo possono essere infinite, le soluzioni possono essere rapide, divertenti e indolori.

Anch’io ho avuto bisogno per tanti anni di corsi, applicazione, letture, sostegno e dritte per uscire dal mio pantano emotivo, e concordo che tutto quello che aiuta e fa star bene è sempre Bene. Attualmente siamo i fortunati viaggiatori di un'epoca in straordinaria evoluzione, c'è materiale concreto e interiore a non finire ovunque, reperibile per chiunque e anche per osmosi assorbiamo "verità".

Ma la verità più vera è quella che ci riguarda, è la nostra essenza, è la risonanza armonica nel nostro dentro e fuori, e il metro più corretto con cui misurarne l’efficacia è la nostra personale felicità quotidiana.

E' corretta quella condizione che davvero ci fa sentire bene, col cuore vuoto e sgombro e allo stesso tempo caldo e pieno.

La verità è la nostra gratitudine, verso noi stessi anzitutto, è il nostro semplificare, è il renderci conto di essere splendidi e perfetti così come siamo e come tali meritevoli di infinito Amore e di supporto, innanzitutto da parte di noi stessi. Imparando a credere e a fidarci di noi stessi.

Non ci sarebbero quasi più scuse per non stare bene.

Ma perché per molti è ancora così complicato?

E così è nato questo testo che ho sottotitolato "guida pratica", derivato principalmente da considerazioni ed esperienze personali mie e di persone reali.

Ma non vuole essere una "guida" intesa come un "mio" consiglio indirizzante ma piuttosto il supporto nel percepire la personale bussola che per magnetismo, per attrazione al Fulcro del Tutto, sa da sè la corretta direzione verso l'unico punto che ci può sostenere dentro e fuori.

Questo scritto indaga, come un coaching approfondito, una serie di difficoltà oggettive o imbarazzanti, che consideriamo errori ma che in realtà sono più che altro momentanee disconnessioni dal nostro Sé.

Come l'ansia e la confusione che ci privano della nostra energia, o quel vuoto mentale che quando invade ci mette in uno stato di panico agghiacciante; o come affrontare il diffuso timore di essere inadeguati, quel bisogno di approvazione e il conseguente non voler dispiacere nessuno.

C’è un capitolo dedicato alla gestione del giudizio e la paura di esserne vittime, quella tossica sensazione che ci blocca ed è in grado di distruggere qualsiasi relazione, quella con noi stessi innanzi a tutte.

E ancora una mia considerazione di come, quando e se, smettere di fumare e un viaggio attraverso l’utilizzo della visualizzazione, ovvero come prenderti efficacemente cura di te stesso attraverso uno spazio-tempo potente e creativo, nel quale ti accompagno a realizzare film mentali potenzianti e personalizzati, a tuo vantaggio e a tua misura.

Sono tutti esercizi concreti e divertenti, praticabili quotidianamente con entusiasmo, senza sforzo nè impegno.

La crescita personale non deve mai essere un lavoro ma semplicemente un infinito Amore di sè.

Questo testo, e le meditazioni appositamente create per supportarlo, vogliono essere quindi un orientamento attraverso la bussola del cuore, agendo in Amore di sè. Quel centro di noi che sa come e dove andare, scegliendo la direzione migliore e più adeguata all'essere unico e irripetibile che ognuno di noi è, per un adesso migliore, pieno di soddisfazione, di gioia e di gratitudine.


Silvia Paola Mussini

Autrice, coach, blogger, esperta di Ho'oponopono e sciamanesimo del Sè, creatrice di gioielli esoterici. Da sempre una curiosa attenzione la porta a cercare gli anelli di congiunzione tra il sé spirituale e i perché dell’essere su questo piano di esistenza.


Se vuoi fare un passo avanti, devi perdere l'equilibrio per un attimo.
Massimo Gramellini


Questo percorso ti supporta a:

  • Vivere senza l’ansia di sentirti inadeguato.
  • Non sentirti costretto a fare cose che non vorresti per non deludere "gli altri".
  • Far tacere quella parte di te che esige di piacere o accontentare tutti.
  • Appianare le relazioni difficili sul lavoro.
  • Ricordare i nomi nelle presentazioni.
  • Non lasciarti più agganciare dal bisogno di criticare o temere di essere giudicato.
  • Trovare con piacere e priorità il tempo di fare cose per te, per la tua salute e la tua forma fisica.
  • Evitare che tua emotività si trasformi in attacchi di panico.
  • Non lasciarti travolgere dall’esistenza e dai suoi problemi.
  • Vedere e utilizzare il modo per vivere al meglio il tuo adesso anche quando ti sembra difficile metterlo in atto.

INDICE DELL'EBOOK

ebook 110 pagine

in formato PDF + ePUB

Il Cambiamento è il Ritmo e il Ritmo è il Cambiamento
A livello personale
La paura della paura
Come imparare concretamente dalle fantasie
L’ansia e la confusione
Il vuoto mentale: panico!
Il timore di essere inadeguati
Il giudizio: giudicare e la paura di esserne vittime
Voler piacere a tutti
E sul lavoro?
Ricordare i nomi nelle presentazioni
Mantenere i contatti (con se stessi)
Chi ama è un creatore
Perchè Ho'oponopono?
Mantenere i contatti (con gli altri)
Non sentirsi mai soli
La casa e il proprio ambiente (è uguale al me?)
I consigli della nonna (sono sempre giusti?)
Come ci si presenta a se stessi e al mondo?
Quale coerenza?
Smettere di fumare
Volersi bene

NON DATEMI CONSIGLI Devo sbagliare da me


€ 11.00

Pagamento con PayPal, Carta di Credito​, Bonifico o Ricarica Postepay

DOWNLOAD ISTANTANEO


TESTIMONIANZE

Maila Poeta

Dolce Silvia, non avevo dubbi che il tuo ultimo capolavoro mi sarebbe entrato nel cuore

non avevo dubbi che mi sarebbe piaciuto tanto cosi’ come non avevo dubbi che tra le righe avrei trovato quelle risposte che cercavo. E' stato un ottimo acquisto!

Ogni volta mi stupisco di come tu arrivi sempre al momento giusto, o forse perche’ il maestro arriva quando l’allievo e’ pronto. Rimango sbalordita del profondo e non casuale collegamento con il viaggio che stiamo facendo assieme anche e soprattutto attraverso i coaching.

E’ un testo lineare, comprensibile, carico di consigli e strumenti, quegli strumenti che spesso ci sforziamo di cercare o scoprire credendo di dover fare cose difficili e pesanti quando invece, leggendo e prendendo spunto dai tuoi vissuti diventa tutto molto semplice, basta volerlo!

Hai condiviso un profondo strumento per evolvere sempre e solo verso il nostro centro, che inevitabilmente ci porta sempre sempre e “solo” ad un unico punto, quel punto che io per anni e anni (e tu lo sai) avevo completamente dimenticato: L’AMORE VERSO NOI STESSI.

Grazie con ogni cellula del mio corpo e infinito amore in, con e per te.

​Grazie Silvia, è stato stupendo leggerti

entrare nei tuoi pensieri, nel tuo cuore e beneficiare delle tue preziose testimonianze ed esperienze.. Ciò che dici è permeato dall'amore, per noi stessi e per l'universo.. Si percepisce sia quando esprimi la tua conoscenza e sia quando indichi un'applicazione pratica.

A volte basta cambiare di un atomo il nostro punto di vista o l'angolazione del nostro sguardo per accorgerti che l'infinito era proprio lì, davanti ai tuoi occhi.

Grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

Andrea Fontana
Giuliana Bisi

Complimenti per l’ottimo lavoro di analisi basato sulle esperienze di vita quotidiane.

Mi piace la semplicità e la freschezza nell'esporre il concetto del: "noi siamo i soli responsabili della nostra vita".

Non inviti il lettore ad attendere un maestro od un messia che risolva suoi problemi ma, spieghi come ognuno di noi è maestro di se stesso e può essere felice se solo si ama in tutte le sue parti, cercando di comprenderle e nutrirle (la comprensione è come il fiore che sboccia nel fango).

Con amorevole delicatezza proponi indicazioni e metodi (non imposizioni) per trovare il proprio centro e si possono seguire con facilità, oppure crearsene altre che risuonino con la propria natura.

La vita nel suo quotidiano è fatta di tanti adesso punti di passaggio che creano un movimento e una reazione ai tanti impulsi provenienti dall’esterno e da noi stessi, che generano delle cause i cui effetti servono a trasformare il nostro essere, sia che ne siamo consapevoli, oppure no.

La consapevolezza ci rende complici perfetti ad un amorevole fluire della vita.

Personalmente in quest'opera ho trovato tante chiavi di lettura chiarificatrici al mio stato interiore.

Un affettuoso, GRAZIE Silvia!

Ti ringrazio Silvia Paola perchè riesci ogni volta ad indicare soluzioni

a problematiche fondamentali per la crescita in modo da farle apparire semplici, come in effetti sono, ma spesso siamo così convinti che una cosa per funzionare bene debba essere anche complicata.

Saltiamo da una teoria all'altra quando in realtà avremmo bisogno di silenzio e di semplificazione.

Il silenzio non ce lo può dare nessuno, anzi ce lo possono solo togliere, ma la semplificazione è concessa solo a persone veramente ispirate, succede anche nella musica.

Grazie per condividere la tua ispirazione anche in questo lavoro, dove, assieme e per mezzo di storielle personali simpatiche ed evocative, affronti temi di varia natura ma con un unico filo conduttore: diventare migliori.

Pertanto anche quando non sembra semplice diventiamo lievi e lasciamoci scorrere appena è possibile.

Paolo Falzagapaolofalzaga.it
Letizia Ribechini

Penso che occorra inventare una nuova categoria di scritti simili

che sono come collane variopinte di parole che collegano direttamente un cuore all'altro ed hanno in comune una caratteristica straordinaria. Ogni parola cangia a seconda di chi e quando la si legge.

Lo definirei un libro caleidoscopio! Sì giusto! Trovato! Proprio un caleidoscopio! Ruoti le pagine e le emozioni si susseguono in mille colori diversi. Ora galoppano attraverso un racconto autobiografico in cui inevitabilmente ci si immedesima e si sorride divertiti. “Ma questa sono io!” ho pensato più volte. Ora saltano balzellando tra un aforisma e l'altro, perle di saggezza che si tatuano nell'anima, a fissare l'idea, il sentimento, il messaggio. Ma soprattutto quell'energia illuminante che pervade ogni frase.

Ma poi ci sono anche quelle emozioni che strappano il cuore. Verità che sono rimaste sopite nei nostri misteri e che ora, alla luce di questa radiosa comunicazione, timidamente escono dalla più profonda consapevolezza, regalando la sensazione di non essere più soli a percepire certe cose.

Questo libro è davvero un trionfo di sensazioni variegate. Un pot pourri di emozioni, in cui si alternano con semplice naturalezza, consigli di vita quotidiana e pillole di una spiritualità profonda, vissuta, vera e illuminante.

Questo libro è una forza che contagia, un invito irrinunciabile ad amarsi per poter amare tutto il resto.

Ma è anche una tenera mano che accarezza ogni tentativo di essere se stessi, perfino attraverso errori, difetti, imperfezioni, che comunque sono parte di noi, comunque sono strada nella nostra crescita, comunque sono amore.

Grazie Silvia Paola

Ho avuto il grande DONO di leggere l’ebook “Non datemi consigli devo sbagliare da me”

una guida pratica per capire perché ogni nostro errore è sacrosanto di Silvia Paola Mussini.

Il titolo del libro è in totale sintonia con il mio SENTIRE però onestamente all’inizio ho trovato strano leggere una “guida pratica” su questo argomento. Ma più mi immergevo in questa lettura più mi accorgevo, oltre ad avere un prezioso testo davanti ai miei occhi, di essermi immersa in un vero e proprio viaggio.

Leggendo oltre le righe ho incontrato Silvia, che con la sua passione di mettersi continuamente in gioco, raccontando le sue esperienze, è lì pronta a tenderti la mano per accompagnarti in quegli angoli angusti dove abbiamo paura di andare.

Questo viaggio pur essendo “individuale”, perché ognuno di noi ha le proprie gambe e tutti gli aiuti e gli strumenti necessari, è in realtà un percorso dove ognuno diventa il compagno di viaggio del prossimo e che ci conduce alla meta dell’UNO. Ogni capitolo mi ha regalato nuovi spunti di riflessione e ogni tappa è un invito a continuare insieme il viaggio.
La mia gratitudine va a Silvia, Anima luminosa, fedele compagna di Viaggio, Amica e Sorella del mio Cuore.

E soprattutto la mia gratitudine va anche a tutti i lettori, che sono pronti ad osservare la bellezza dei propri errori, a tutti quelli che sono pronti ad accorgerci che in realtà i nostri sbagli sono soltanto esperienze, opportunità e doni per riscoprire la nostra vera essenza.

Grazie a tutti voi singoli coraggiosi viaggiatori che avete scoperto che il viaggio è dentro di noi e che soltanto in questo modo possiamo essere delle “guide turistiche” per accompagnare chi ci sta accanto.

L’importante è scoprire che, nonostante tutte le sconfitte, i fallimenti, gli errori, gli sbagli che abbiamo coraggiosamente scelto di sperimentare, noi siamo SEMPRE stati delle candele con una fiammella luminosa.

Marisa Schimpelsberger

ebook 110 pagine

in formato PDF + ePUB

NON DATEMI CONSIGLI Devo sbagliare da me


€ 11.00

Pagamento con PayPal, Carta di Credito​, Bonifico o Ricarica Postepay

DOWNLOAD ISTANTANEO

Come pagare con PayPal?

Una volta elaborato l'ordine l'ebook NON DATEMI CONSIGLI Devo sbagliare da me sarà disponibile per te nell'Area Riservata e potrai scaricare i files immediatamente.

Acquista Ora



Che sia per te il miglior viaggio nella tua Vita.

Silvia Paola Mussini

Le immagini riportate hanno solo un fine illustrativo
Gli ebook non sono prodotti fisici ma digitali ovvero scaricabili sul tuo computer
Nota bene: Questo materiale è offerto esclusivamente ai fini di intrattenimento, didattica e informativa.
I prodotti e/o le tecnologie che questo sito promuove non sono destinati a diagnosticare,
trattare, curare o prevenire alcuna malattia.