Grazie dottor Antonio Luigi Monti, medico dell’Anima

Ieri mattina ho deciso di andare da un medico erborista molto noto qui in città per un fastidioso disagio alle unghie delle mani che mi tormenta da quasi un mese. Quando 2 giorni fa mia mamma mi ha detto di aver sognato mia sorella Luisa, mancata nel 2003, è la seconda volta che la sogna da che è andata nel “di là”, che le diceva di far vedere le unghie, quali e di chi non si sà, ho deciso di prendere un pò più sul serio la cosa. Nel sogno di mamma, che è avvenuto nella notte di compleanno della sua mamma – mia nonna – anch’essa in cielo da anni, eravamo noi tre (mamma, Luisa ed io) più un’altra non identificata ragazza.

Lunedì mattina chiamo il negozio per sapere se sarebbe stato aperto nel pomeriggio. Qui c’è ancora tanta neve, impossibile spostare l’auto immersa in un cubo di ghiaccio, per cui sono partita a piedi tra muri di neve camminando in mezzo alla strada di neve gelata poichè i marciapiedi sono assolutamente impraticabili. Mi sembrava di essere in Russia, nei 4 chilometri freddi e difficoltosi per arrivare alla meta apprezzavo la fortuna di vivere, nella norma stagionale, in una nazione clemente e mi godevo il colloquio col dottor Monti, un pò crogiolandomi nella sua attenzione e comprensione cercando di riordinare fatti e situazioni accadute e contestualizzarle nel problema che mi portava da lui.

grazie

Sono arrivata davanti all’erboristeria alle 15,10 e avevo da far passare i 20 minuti per l’apertura, ma il dottore è talmente straordinario che ero felice d’essere la prima in lista. Lui non vende prodotti, lui ti fa un’indagine psico fisica emotiva esoterica energetica. Questo a tutti i clienti che stanno in paziente attesa della sua disponibilità. La prima e unica volta che ero stata lì è stato nel luglio del 2010, dopo averne sentito per anni meraviglie.

In quell’occasione quando abbiamo finito di parlare, quasi tre quarti d’ora di amorevole e tonica indagine sottile, sono rimasta così sorpresa di non dovergli dare nulla per la visita, oltre ovviamente pagargli i preparati, che sono tornata il giorno dopo per regalare a sua moglie Giusy il più grosso turchese grezzo che avevo in casa. Non contenti hanno contaccambiato con una cassettina di profumate e dolcissime pesche. L’abbraccio che mi hanno dato, uguale a quello del giorno prima, l’ho ancora sul corpo e nel cuore e non lo dimenticherò mai: amore caldo e puro.

Un improvviso cielo terso e un inaspettato sole caldo, non capisco come 4 chilometri fa era grigio scuro e pensavo minacciasse ancora, mi facevano trascorrere gli ultimi minuti di attesa davanti alla vetrina chiusa con un grande senso di luminosa riconoscenza. Giusy è arrivata poco dopo, mi fa entrare e mi chiede di cosa ho bisogno. Non mi riconosce ma è comprensibile dopo un anno e mezzo. “Vorrei parlare col dottore per un problema alle unghie” mi guarda dolce e dice “Non c’è” e io mi rammarico di non averlo chiesto stamattina al telefono e mi dispiaccio pensando chissà quando potrò tornare e sento inutile tutta quella strada fatta per nulla. Nello zainetto avevo anche una copia de “La Pace comincia da te” da lasciargli,  l’altra volta ne avevamo parlato e già conoscevano Ho-oponopono, ma il testo era solo in formato digitale, ero certa che avrebbe fatto loro piacere il libro di carta.

Giusy mi ascolta e mi da un libro su cui leggere, loro fanno così, e riconoscere le definizioni dei vari problemi psico fisici alla voce “mani o unghie”. Cerco ma non trovo il mio specifico. Le racconto brevemente un pò demotivata il sogno di mamma e la storia di Luisa e della sua morte 8 anni fa e la faccio breve perchè avrei voluto raccontare queste cose al dottore. Le stringo la situazione che mi è rimbalzata nella vita prepotentemente durante i giorni di Natale, con talmente tante urgenti coincidenze – che si sono rese chiare d’improvviso – tanto che mi hanno messo nella fretta di scrivere un ebook su mia sorella in tre giorni. E io credo per precisa intenzione di Luisa.

Giusy mi propone due fiori californiani per traumi antichi e un integratore per le unghie. Accetto i fiori dopo aver letto la scheda ma rifiuto l’integratore e mentre pago le chiedo quando posso tornare per parlare direttamente col dottor Monti. Mi guarda dolcissima e dice: “Nella prossima vita, non più in questa” la guardo interrogativa “E’ mancato a fine gennaio dell’anno scorso, in un mese ha fatto tutto”.

Sono rimasta di gesso. Mi ha preso per un attimo una dolce disperazione, un misto tra commozione e solitudine, una voce mi ha frusciato dentro “Devi fare da te, per te, ora”. Ho messo “La Pace comincia da Te” sul banco e con gli occhi lucidi ci siamo abbracciate come antiche amiche. Mi ha raccontato in poche e semplici parole delle difficoltà del negozio, di quelle personali, di quelle emotive, con dolcezza e un sorriso forte. Le ho lasciato il mio numero “Se posso fare qualcosa, se hai bisogno…” le ho sussurrato.

abbraccio

Sono uscita con uno strano rimpianto misto a un’immensa leggerezza. Nell’andata pensavo al mio problema alle mani, alla neve, a non scivolare, a se era il caso di parlare di sensazioni private e associazioni ardite, al piacere di ricevere ancora quell’abbraccio mentale e fisico che era sempre vivo e pulsante da oltre un anno e mezzo. Il ritorno è stato di benedizione, gratitudine e conforto che si facevano sempre più saldi e chiari a ogni passo. Tutto era bello e luminoso, la neve era amica, ogni attimo mi stava volendo bene, il dottore stava camminando accanto a me.

Non a caso sono andata al negozio, non a caso non ho chiesto di lui al telefono, non a caso le ho portato il libro di Ho-oponopono. E mi sono ri portata alla pace.

Ho pregato per lui ieri sera certa che mi sia vicino con l’immenso amore che mi ha donato in quell’unica visita che ho fatto con lui. Amore che è vivo e prezioso ancora oggi, e lo sarà per sempre.

Non conta quanto si sta insieme, quante volte ci si vede ma con quanta attenzione, passione e cuore lo si fa.

Grazie dottor Antonio Luigi Monti, se ci sei batti un colpo.

Condividi...Share on Facebook1Tweet about this on Twitter0Share on Google+1Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

30 commenti su “Grazie dottor Antonio Luigi Monti, medico dell’Anima

  1. Marisa

    Nel leggere questo bellissimo articolo che mi ha lasciato tanta dolcezza e amore… questa è la frase che mi è rimasta dentro:
    Non conta quanto si sta insieme, quante volte ci si vede ma con quanta attenzione, passione e cuore lo si fa!!!!
    Grazie grazie grazie. Marisa

  2. loredana

    Aloha, mio Dio ci sono rimasta male anche io… mi sono cosi’ immedesimata nella storia anche perche’ quando racconti di tua sorella, mi ricordi sempre mio fratello anche lui lassu’ dal 2006 …mi dispiace ti prego perdonami grazie ti amo … buona giornata
    Loredana

  3. ilaria

    come sempre mi emozioni tantissimo con i racconti delle tue esperienze , cara silvia paola, sarebbe stato bello conoscere questa perla rara di uomo, e soprattutto sarebbe bello un mondo popolato da esseri così evoluti, sono molto felice per te, grazie per avere condiviso, con amore ,ilaria

  4. Marco

    Una storia forte, emozionante, da pelle d’oca!
    Ognuno la interpreti a proprio modo e piacere, ma sicuramente uno stimolo a vivere negli stati d’animo di fiducia, senso di responsabilità e apertura al nobile sentimento dell’amore…
    grazie!

  5. Lorena

    grazie mille!!!!! mille grazie!!!! Questo articolo, come tutti i tuoi articoli del resto mi toccano profondamente e mi danno sempre risposte,ma questo articolo è particolare per la sincronicità che ho colto, devi sapere,Silvia che l’altra notte,devo dire, tra le altre cose che io sono una notturna, in questi ultimi anni la mia vita interiore,la mia ricerca personale non ha orari, e quando mi arrivano le ispirazioni devo coglierle sul nascere, e mentre affiorano devo fermarle, fissarle, meglio ancora scriverle, e questo ho fatto,tornando a quella notte, mentre mi preparavo per andare a dormire una voce mi sussurra all’orecchio queste parole:”esiste un medico dell’anima, e se esiste dov’e’?-edizioni li anime-“, strabiliante!!!!…non ti pare???? e adesso mi trovo qui, a leggere il tuo articolo che parla di lui,il medico dell’anima,lasciamelo dire, anzi, non dirò nulla, so che tu hai già capito!
    un abbraccio, calorosissimo, e grazie!!!!

  6. ilva

    a me la tua esperienza mi ha fatto capire che il Cuore ti guida dove sei necesaria. Grazie per esprimere ed ILLUMINARE esperienze che quasi tutti facciamo ma che distrattamente non consideriamo,privandoci di carezze spirituali che fanno bene all’anima. Ti abbraccio Ilva

  7. alessandra

    Grazieee! mi hai emozionato..ma la cosa più strana è che ancora prima di cominciare a leggere ed addentrarmi in questo racconto coinvolgente.. ho avuto il desiderio di piangere.. o meglio le lacrime mi son “saltate da sole”…. così..senza un motivo..o almeno forse ora c’è.. come sempre nulla avviene per caso..neppure il mio incontro con voi.. grazie grazie grazie ti amo! un abbraccio
    Alessandra

  8. marina

    è un articolo bellissimo e molto commovente, mi fa pensare che ce ne vorrebbero molti di più di medici con le qualità umane e le capacità di accoglienza che ti aveva dimostrato questo professionista nonchè uomo; devo dire che la fine dell’articolo, che descriveva la sua morte, mi ha lasciato come un senso di vuoto, proprio come quando perdi qualcuno di caro, o viene a mancare un punto di riferimento importante
    un grazie a te per la condivisione di questa tua esperienza
    mi dispiace, perdonami, grazie, ti amo

  9. Mirna

    Io so di chi stai parlando perchè lo conoscevo ed è , era proprio come l’hai visto e sentito tu, una persona incredibile che sapeva ascoltare in molti modi ed aveva un’intuizione non comune ed ha lasciato su molte persone un segno. Comunque commentando il tuo articolo è proprio vero che a volte si fanno cose che si pensa siano per noi stessi e invece ( ) sono un aiuto per qualcuno che in quel momento è un pò smarrito e solo anche se forte. UN ABBRACCIO FORTE e un GRAZIE perchè mi hai risvegliato il ricordo di una persona che non era un’amico nel senso normale del termine ma che il mio cuore considera tale.

  10. Michela

    Nulla accade per caso….ne ho preso consapevolezza e questo racconto di storia vissuta, lo mostra chiaramente….L’amore ci resta dentro e ci porta sempre più dove veramente vogliamo andare….doniamolo quanto più possiamo e tanto più AMORE saremo…..GRAZIE

  11. ROS

    Parlare di sentimenti ed emozioni, è proprio questo di cui l’uomo ha più bisogno e anche più paura, lei
    lo fà ed una grande per questo, col suo articolo ha fatto vibrare il mio cuore. Grazie a te e a tutte le persone meravigliose che ancora ogi vivono su questo pianeta.

  12. Pingback: Vuoi essere indimenticabile? C’e’ un unico modo infallibile | www.josaya.com

  13. Daniela

    Buongiorno,
    ieri sera mangiando una pizza con una mia cara amica, sono venuta a conoscenza che aveva trovato su internet (per puro caso) una testimonianza riguardante il dottor Antonio Monti (lei non ha avuto il piacere di conoscerlo) ….. sono rimasta affascinata quanto lui pur non essendo visibilmente tra di noi …..continui ad essere comunque presente!!!!!
    Questa mattina essendo rimasta colpita da quanto la mia amica mi ha raccontato, mi sono precipitata al computer per cercare quanto mi è stato descritto, che emozione leggere questo GRAZIE……
    Io ho avuto il piacere di frequentare il dottor Monti negli ultimi anni della sua vita terrena, non posso fare a meno di condividere l’enorme ringraziamento per quanto lui abbia dato e trasmesso a chiunque …….. Potrei parlare per ore ore circa il grande Dottor Monti….. sono a disposizione in merito…..
    Daniela

    1. Silvia Paola Post author

      Carissima Daniela, che piacere mi fai con questo tuo commento. Sono certa che il nostro dottor Monti senta le vibrazioni di amore di chi lo ha amato e lo continua ad amare. Io l’ho conosciuto pochissimo e quel poco è stato davvero importante a livello umano e sottile. Mi farebbe tanto piacere se vuoi scrivere della tua esperienza con lui, per portargli e condividere ulteriore amore, immensamente meritato e per ricambiare quello che lui ha donato con tanta generosità. A presto, ti abbraccio forte!

  14. Sara

    Monti e’ dietro il bancone, i suoi occhi di bambino si socchiudono sinceri in un timido sorriso..ed è già luce per me che sto entrando, ed è già sollievo prima di cominciare a parlare.. GRAZIE GRAZIE ed ancora GRAZIE dott.Monti. Sara

  15. Sara

    Monti e’ dietro il bancone, i suoi occhi di bambino mi salutano e si socchiudono in un timido sorriso… ed è già luce per me che sto entrando, ed è già sollievo prima di cominciare a parlare… GRAZIE GRAZIE ed ancora GRAZIE dott.Monti

  16. Sara

    Grazie a te,lacrime di gioia ed emozione leggendo il tuo articolo nel quale mi ci rivedo..Monti mi ha cambiato il modo di vedere il mondo..e non è un caso che mi sia imbattuta nelle tue righe..se ci sei batti un colpo tu dici,per me lo ha appena fatto! Grazie davvero!
    (Scusa il doppione pensavo che il commento non fosse andato a buon fine,cancellane pure uno dei 2)

  17. Silvia Paola Post author

    Sara non cancello nulla, non sai quanto bene mi ha fatto il tuo commento, e tornare a rileggere questo post.
    E al ripensare quante cose preziose si vivono e un po’ si dimenticano, perchè la vita vive e scorre, ed è giusto così. Il dottor Monti ha battuto un colpo per entrambe, e sicuramente non solo per noi.
    Grazie ancora, ti abbraccio più che forte ♡

  18. Paola

    Ci sono arrivata pure io…..non chiedetemi come…..ma è successo ! Ho letto l’articolo e tutti i commenti e mi scendono le lacrime…..domenica mattina magica ! Grazie grazie grazie Mi Vi Ti amo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>